(€) EUR (Default)
  • (£) GBP
  • ($) USD
  • ($) AUD
  • ($) CAD
Flaconcino di gonadorelina da 2 mg

Gonadorelina

L’ormone di rilascio delle gonadotropine (GnRH) è un altro nome per la gonadorelina. La gonadotropina è un decapeptide sintetico, LH (ormone luteinizzante) e FSH (ormone follicolo-stimolante) vengono rilasciati quando questo ormone è presente.

Gli usi medici attuali della gonadorelina includono il trattamento dell’infertilità, dell’ipogonadismo e delle irregolarità del ciclo mestruale. Secondo una nuova ricerca, il peptide della gonadorelina può anche essere usato per trattare il cancro al seno e alla prostata e il morbo di Alzheimer.

11.99

Availability: In stock

Descrizione

Che cos’è esattamente la gonadorelina:

L’ormone di rilascio delle gonadotropine (GnRH) è un altro nome per la gonadorelina. La gonadotropina è un decapeptide sintetico, LH (ormone luteinizzante) e FSH (ormone follicolo-stimolante) vengono rilasciati quando questo ormone è presente.

Gli usi medici attuali della gonadorelina includono il trattamento dell’infertilità, dell’ipogonadismo e delle irregolarità del ciclo mestruale. Secondo una nuova ricerca, il peptide della gonadorelina può anche essere usato per trattare il cancro al seno e alla prostata e il morbo di Alzheimer.


Per cosa è noto Gonadorelin?

Infertilità
Le ovaie delle femmine maturano e ovulano le uova a causa della gonadorelina che segnala alla ghiandola pituitaria di rilasciare FSH e LH. Inoltre, i testicoli dei maschi producono sperma come risultato della segnalazione di FSH e LH. Inoltre, estrogeni e progesterone stimolano la produzione dei loro ormoni nei testicoli e nelle ovaie, come gli estrogeni e il progesterone negli organi femminili e il testosterone negli organi maschili.

Gli impulsi del peptide della gonadorelina vengono emessi dalle cellule nervose del cervello. Il polso degli uomini è regolare, mentre quello delle donne cambia con il ciclo mestruale. La gonadorelina, ad esempio, è più comune appena prima dell’ovulazione. La ricerca ha dimostrato che le donne che non possono ovulare possono essere trattate con la gonadorelina, che, se usata per 2-3 settimane, può aiutare a stimolare l’ovulazione.

Problemi di salute delle donne
Alla luce di recenti ricerche che indicano che gli estrogeni possono essere un fattore nella crescita di alcune cellule del cancro al seno, i ricercatori stanno esaminando se il blocco dei recettori degli estrogeni potrebbe essere un trattamento efficace e una strategia di prevenzione. Negli studi è stato dimostrato che la gonadorelina riduce il rischio di cancro al seno sopprimendo la produzione ovarica di estrogeni.

Gli effetti della gonadorelina si estendono oltre la prevenzione del cancro al seno ad altre malattie legate agli estrogeni come l’iperandrogenismo. Abbassa i livelli di estrogeni nel corpo e aiuta a ripristinare l’equilibrio degli ormoni a un livello sano con il trattamento a lungo termine con GnRH.

Alzheimer
Gli ormoni sessuali, come il testosterone, possono aiutare a mantenere la funzione cognitiva e scongiurare malattie come l’Alzheimer. Ad esempio, i ricercatori ritengono che la gonadorelina, una sostanza che stimola la produzione di testosterone, abbia il potenziale per essere un trattamento efficace per la demenza e una misura preventiva contro il morbo di Alzheimer.

In una nuova ricerca, la gonadorelina e i suoi analoghi sono allo studio per vedere come influenzano l’espressione di MS4A6A e APOE. Finora, i ricercatori hanno identificato loci genetici legati al morbo di Alzheimer ad esordio tardivo, ma più loci devono lavorare insieme per causare problemi significativi. Questo processo di interazione in tandem è influenzato in qualche modo dalla gonadorelina, ma la ragione di ciò non è chiara in questo momento.

A partire da ora, gli scienziati stanno concentrando i loro sforzi sulla comprensione di come trattare e prevenire il morbo di Alzheimer (AD) alterando il modo in cui i geni comunicano. La gonadorelina sembra essere un trattamento efficace ed è attualmente allo studio.

Problemi di salute degli uomini
Il cancro della prostata è il più sensibile agli ormoni, quindi è curabile se preso abbastanza presto. Inoltre, il cancro alla prostata può essere rallentato o addirittura sradicato riducendo la quantità di testosterone nel corpo.

Questo può essere ottenuto interrompendo completamente l’apporto ormonale del corpo. Di conseguenza, i pazienti con cancro aggressivo potrebbero aver bisogno di rimuovere chirurgicamente i testicoli. Al suo posto, la somministrazione di gonadorelina è un’opzione di trattamento più sicura, più efficace e reversibile.

I malati di cancro alla prostata sono stati trattati con Gonadorelin dal 1979, grazie a questo ormone. Tuttavia, secondo la ricerca dell’epoca, alcuni androgeni venivano prodotti localmente nella prostata, indicando che la gonadorelina era efficace solo contro il cancro alla prostata. La gonadorelina ha il potenziale per trattare e prevenire la diffusione del cancro alla prostata se usata insieme alla diagnosi precoce.


Studi:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC340045/

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6775549/


Effetti collaterali:

Il peptide della gonadorelina non ha effetti collaterali negativi noti. Gli scienziati dicono che è una proteina sana che non ti danneggerà. Se si verificano effetti collaterali, sono scarsi e includono quanto segue:

  • Mal di testa
  • Vertigini
  • Sensazione di nausea
  • Crampi all’addome
  • Arrossamento della pelle

Smetti subito di usare la gonadorelina se noti uno di questi sintomi.


Formula: C55H75N17O13

Massa molare: 1182.311 g/mol

Sequenza: Pyr-Hls-Trp-Ser-Tyr Gly Leu Arg Pro Gly

Quantità unitaria: 1 flaconcino

Aspetto: polvere bianca

Purezza del peptide:> 99%

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Gonadorelina”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.